ITEN
IL GRUPPO STORIA E CULTURA I MARCHI JOIN US CONTATTI LEGAL

Con la forza di questo Amore e la voce di questa Chiamata noi non cesseremo l'esplorazione e la fine di tutto il nostro esplorare sarà giungere là onde partimmo e conoscere il luogo per la prima volta.

Coats!

“COATS! Max Mara, 60 anni di moda italiana” è un appassionante viaggio nella storia della moda italiana attraverso il cappotto, il capo icona di Max Mara.
La mostra, nata nel 2006, è stata ospitata da alcune delle più importanti e prestigiose istituzioni museali del mondo. Come gli Staatliche Museen di Berlino (30 Novembre 2006 – 4 Marzo 2007); il Mori Arts Center di Tokyo (18 Ottobre - 25 Novembre 2007); il National Art Museum of China (dal 19 ottobre al 12 novembre 2008). L’ultima tappa della mostra è stata presentata allo State Historical Museum di Mosca (dal 12 ottobre 2011 al 10 gennaio 2012).
L’edizione moscovita di “COATS!” ha coinciso con il 60° anniversario della fondazione del Gruppo, coronandone così idealmente festeggiamenti e celebrazioni, in nome di una grande storia di moda.

L’esposizione percorre la storia del Gruppo Max Mara attraverso una sezione dedicata a preziosi cappotti: 70 rari modelli dagli anni ‘50 ai giorni nostri; tantissime fotografie d’autore scattate per Max Mara da maghi del clic come Richard Avedon, Sarah Moon, Steven Meisel, Craig McDean, Mario Sorrenti e David Sims. E ancora croquis provenienti dall’Archivio del Gruppo, firmati dai creatori che hanno collaborato (nel più completo riservo come da politica aziendale) con Max Mara lungo tutta la sua storia. Grandi nomi come Emmanuelle Khanh, Anne-Marie Beretta, Karl Lagerfeld o Jean-Charles de Castelbajac. Il racconto è organizzato per aree tematiche che si intrecciano tra loro e si concatenano attraverso il filo della successione temporale.
Ogni tematica individua, infatti, un particolare momento storico e culturale dell’azienda: la nascita del gruppo (anni ’50-’60), il legame con l’editoria (anni ’70), la creatività (anni ’80), la fotografia (anni ’90) e, non ultima, la produzione industriale (2000).
Nella sezione dedicata all’arte, artwork ispirati al cappotto icona 101801, firmati da artisti contemporanei del calibro di William Wegmam, Miwa Yanagi, François Berthoud. Per la tappa moscovita della mostra è stato inserito un nuovo lavoro realizzato da Valery Katsuba, un famoso artista di San Pietroburgo, a cui Max Mara ha commissionato per l’occasione un’opera fotografica, “ALBATROSS (When memories are awoken by birds)”.

Nel 2011 è stata pubblicata anche una nuova edizione del catalogo “Coats! Max Mara, 60 anni di moda italiana” edito da Skira e curato da Adelheid Rasche, curatrice anche della mostra.

Il catalogo è distribuito nelle migliori librerie di tutto il mondo e vede, tra gli altri, i prestigiosi contributi critici di Colin McDowell, Marco Belpoliti, Enrica Morini e Mariuccia Casadio.

 
Close
 
Bookmark and Share
Max Mara SportMax WEEKEND Max & Co. Marella iBLUES PENNYBLACK Marina Rinaldi Persona